Opti 2018, i numeri prima del via

Saranno 668 gli espositori, provenienti da 40 paesi, che da domani a domenica 14 gennaio proporranno le novità per il mercato dell’ottica ai buyer in visita al salone di Monaco di Baviera

C’è, come di consueto, attesa per quello che rimane il primo grande appuntamento fieristico del calendario dell’ottica: opti quest’anno inaugurerà un nuovo padiglione, il B4, portando così a cinque le aree espositive per un totale di 45 mila metri quadrati lordi. 
Per rendere più interessante la visita in fiera e più stimolante il business, gli organizzatori della Ghm negli ultimi anni hanno dato ampio spazio a blogger e influencer, che per questa edizione saranno ben 27, con tanto di premio finale, e hanno posto l’accento sul futuro della filiera ottica, che passa dalla digitalizzazione e dal negozio di domani: da qui uno spazio di 126 metri quadrati definito Futureshop, che fa il suo debutto domani.
Tra le conferme, invece, spicca l’area destinata alla formazione: con 58 speaker internazionali l’opti forum proporrà anche quest’anno presentazioni, tavole rotonde e gruppi di discussione, in cui si potranno approfondire argomenti legati alla professione e alla gestione del business, come, per citarne solo alcuni, “Le lenti a contatto nello sport”, “Design delle lac e gestione dell’astenopia”, “L’influenza delle patologie nella refrazione” o “L’optometrista indipendente: quo vadis?”. Tutte le presentazioni saranno simultaneamente tradotte in tedesco e in inglese (nella foto, alcuni visitatori all’ingresso di opti 2017).
(red.)