Essilor, la “visione d’insieme” si conclude a Milano

Dopo Verona e Bari, è giunto al termine domenica sera al Superstudio Più di via Tortona, uno dei templi del design, il roadshow dell’azienda oftalmica: per gli ospiti, un’occasione di contatto a tutto tondo, con gli strumenti, i prodotti e i programmi che propone e con le persone che ne fanno parte

Un’occasione anche per celebrare i sessant’anni dalla creazione di Varilux, punteggiati, come hanno raccontato i relatori, da svariati traguardi: dal fatto che risulta, a oggi, la lente progressiva più venduta nel mondo ai perfezionamenti per la riduzione dell’ondeggiamento e l’ampliamento del campo visivo nel 2012, sino al debutto di Varilux X Series del 2017. Durante l’evento milanese è stato annunciato il lancio sul mercato a luglio di Blu UV Capture, trattamento per lenti monofocali contro i raggi ultravioletti e la luce blu-viola nociva. Evidenziata, inoltre, l’importanza della personalizzazione e dell’innovazione per soddisfare sempre di più il cliente. Non a caso “See more, do more” è la scritta sotto il logo, come ha fatto notare Luca Strigiotti, direttore generale di Essilor Italia. Perfettamente coerente il nuovo spot pubblicitario, che ha come testimonial una donna giovane ma non giovanissima, che si prepara a un rally. Un messaggio preciso, diretto soprattutto ai giovani presbiti. Con la descrizione di tutti i plus definiti rassicuranti da Strigiotti come la garanzia valida 24 mesi, in caso di furto o di rottura, e la possibilità di scegliere un secondo equipaggiamento, entro i 12 mesi dall'acquisto. A conclusione della presentazione, premiazione degli ottici partner di Essilor da più tempo. Da vedere in esposizione, e saggiarne le prestazioni, le lenti Transitions e la collezione eyewear Bolon, di cui Essilor ha l’esclusiva della distribuzione per l’Italia attraverso Fgx Polinelli. Amatissimo in Oriente il brand, nato in Usa, è prodotto a Singapore e ha come testimonial la splendida Hailey Bieber, Baldwin prima del matrimonio con il cantautore canadese Justin.
Luisa Espanet