Skandia: da Vivaldi al Rock per festeggiare insieme alla città

«Il punto centrale era iniziare i festeggiamenti per i nostri sessant’anni di attività con un evento che partisse anche dal luogo in cui l’azienda è nata: il quartiere di Boccaleone a Bergamo, in cui mio nonno Nicola e sua moglie Ornella fondarono nel 1957, tornati dalla Svezia dove si erano trasferiti per lavoro, il loro primo negozio di fotografia – spiega a b2eyes.com Nicola Viscardi, terza generazione della famiglia: prossimo alla laurea in Ottica e Optometria all’Università Bicocca di Milano, insieme al padre Giovanni e allo zio Roberto è titolare di Ottica Skandia - Ci è parso bello fare qualcosa non solo tra le mura del punto vendita, per cui ci saranno altre occasioni nel corso del 2017, ma fuori, da condividere con il territorio». L’evento a ingresso libero si è svolto la sera del 18 marzo presso la chiesa di San Pietro e Paolo e ha visto esibirsi Fabrizio Frigeni (nella foto), eclettico musicista che nel corso della sua carriera ha suonato con gli 883, Laura Pausini, Renato Zero, Giusy Ferreri, solo per citarne alcuni. «Non è stata tanto una sponsorizzazione, ma una collaborazione con il quartiere e il suo “cuore”, che è la chiesa parrocchiale – prosegue Viscardi - Insieme a Frigeni, che festeggia 25 anni di attività, ci siamo inventati questo concerto per organo e chitarra elettrica, un’accoppiata inconsueta, proponendo un excursus musicale attraverso i secoli che partisse da Vivaldi, Bach, Schubert per arrivare a Leonard Cohen, Bob Dylan e Michael Jackson. L’idea del percorso ci piaceva molto: essendoci da sessanta anni e avendo un lungo cammino alle spalle era bello unire la storia della musica e la nostra. Un’occasione per noi per riflettere da dove veniamo e per il pubblico per conoscere noi e le nostre radici». La partecipazione è stata altissima: i quattrocento posti della chiesa erano tutti occupati. «Ai presenti è stato inoltre regalato un libricino in cui si parlava del concerto, del chitarrista, di noi, ma in maniera storica, illustrando il nostro percorso, non con un taglio commerciale», aggiunge il professionista bergamasco.
Inoltre, in occasione dell’evento Bergamo Jazz, la cui trentanovesima edizione si è svolta dal 19 al 26 marzo, il centro ottico ha ospitato la mostra fotografica “Solo Jazz” di Maurizio e Federico Buscarino. «Abbiamo allestito il negozio e le vetrine con gli scatti che ne raccontano differenti edizioni: un excursus di decenni della stessa manifestazione, immortalate prima dal padre e poi dal figlio – conclude Viscardi - Anche in questo caso un iter storico, stavolta per immagini e non in musica, attraverso le foto, un settore che da anni ci vede protagonisti, visto che una parte importante del nostro business, fin dagli esordi, è proprio la fotografia».
N.T.