Monopoli 2017: al via due giorni digitali

Partirà domenica l’atteso evento pugliese che sarà focalizzato sul digital eye strain

“Cause, individuazione e trattamenti dei problemi visivi associati all’utilizzo di sistemi digitali”: è questo il tema cui è dedicata la nona edizione del Congresso internazionale su aggiornamenti in contattologia e ottica oftalmica, simposio organizzato dalla società Formazione Continua in Medicina, con Giancarlo Montani, docente dell’Università del Salento, in veste di responsabile scientifico dell’evento. Dopo la plenaria di domenica, lunedì 16 ottobre come di consueto si svolgeranno una decina di workshop che affronteranno il tema principale con un taglio più pratico. Il programma prevede, dunque, un approfondimento in ambito optometrico con Mark Rosefield sulle anomalie dell’accomodazione e della visione binoculare, esami e trattamenti e con Paolo Traù che analizzerà l’optometria ambientale e occupazionale dal punto di vista delle nuove opportunità professionali offerte. Per quanto riguarda l’oftalmica saranno Alessia Bellatorre e Silvio Maffioletti a parlare di lenti digressive a supporto accomodativo. A seguire Fabio Carta illustrerà l’utilizzo dei filtri selettivi nella pratica optometrica. Infine, per la sessione di contattologia Montani parlerà della gestione della sintomatologia dell’occhio secco in caso di utilizzo di videoterminali. Chiuderà Marco Van Beusekom con alcune indicazioni per l’uso e considerazioni applicative per lac multifocali e digital eye strain. Parallelamente ai corsi di approfondimento, alcune aziende sponsor organizzeranno gratuitamente corsi pratici (nella foto, il gruppo di relatori all'edizione 2016 del Congresso).
(red.)