Galileo: nel catalogo 2019 progressive e luce blu in primo piano

L’edizione del listino del brand oftalmica, in vigore dal 1° maggio, si propone come uno strumento sempre più funzionale al business dell’ottico per la presentazione dell’intera gamma di prodotti, tra cui spiccano la nuova multifocale alteo e il materiale di ultima generazione BLUV Xpert

Il listino, sempre più intuitivo e diretto, vuole rappresentare infatti «un “racconto” puntuale ed esaustivo delle soluzioni proposte, delle tecnologie costruttive all’avanguardia e dei servizi innovativi, per supportare l’ottico in ogni fase della sua attività quotidiana», spiega in una nota Paolo Cassinari, direttore generale di BBGR Italia, cui ora fa capo lo storico marchio oftalmico.
Tra le soluzioni presenti nel listino, che offre un’overview completa sull’offerta Galileo che va dalle lenti oftalmiche alla strumentazione, fino alla proposta di lenti a contatto e liquidi a marchio, spicca alteo la nuova lente progressiva premium di Galileo, «la più versatile e universale della gamma», che sostituisce la progressiva Intuitiv. «La nuova tecnologia applicata Niv Boost Control è progettata per garantire la massima acuità visiva simultaneamente in visione da vicino e nella zona dell’intermedio». prosegue il comunicato.
Tra le novità figura anche BLUV Xpert (nella foto, la locandina), evoluzione di BluStop, «ovvero la seconda generazione del materiale che blocca totalmente i raggi UV ed elimina in gran parte la luce blu nociva, disponibile oggi anche per monofocali di serie o Rx e progressive nei tre indici 1.5-1.6-1.67, per tutti i design di progressive, per Pulseo, la monofocale evoluta a supporto accomodativo, e per le lenti da ufficio EasyWork», aggiunge la nota.
(red.)