Persol, ai Nastri d’Argento 2018 premia Edoardo Leo

L’housebrand di Luxottica, partner per l’ottava volta della settantaduesima edizione del riconoscimento, svoltasi sabato 30 giugno presso il Teatro Antico di Taormina, ha designato l’attore come personaggio dell’anno

Il riconoscimento, assegnato d’intesa con i giornalisti cinematografici, segnala l’attore o il regista che con il suo protagonismo abbia realizzato una particolare performance nel corso dell’anno. Un premio «perfettamente in sintonia con i valori di qualità, stile, personalità che Persol esprime da sempre con un legame speciale al cinema italiano», si legge in una nota di Luxottica, e che aggiunge quest’anno Edoardo Leo (nelle foto) a Claudio Amendola e Luca Argentero, Luca Marinelli e Alessandro Borghi, Elio Germano, Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Maria Sole Tognazzi e Claudio Santamaria, premiati nelle precedenti edizioni. 
Classe 1972 attore, regista e sceneggiatore, Leo si è distinto tra i protagonisti del cinema e ha contributo a rinnovare la commedia italiana con il suo talento poliedrico e la sua versatilità. «Lo confermano il suo ruolo nella trilogia di Smetto quando voglio di Sydney Sibilia e la performance decisamente stravagante di Io c’è di Alessandro Aronadio, di cui è anche coautore: i titoli per i quali era quest’anno anche nella selezione dei migliori interpreti di commedia ai Nastri d’Argento», prosegue il comunicato. 
La collaborazione tra Persol e i Nastri d’ Argento «rappresenta una conferma e un rinnovamento del felice connubio tra la marca e il mondo internazionale del grande schermo», conclude la nota.
(red.)