Progressive? Chi non ci sarà, potrebbe non esserci più

Mancano cento giorni al Business Forum di Firenze interamente dedicato a questo argomento. Una piccola anteprima: la scaletta dei temi che faranno del 30 giugno 2019 un nuovo corso nella lettura del mercato over 40

Vanno molto di moda i backstage degli spot pubblicitari. Cosa succede dietro le quinte prima che si alzi il sipario. A volte risulta noioso e ridondante. Ma in alcuni casi aiuta a comprendere il valore e lo sforzo di quanto sta a monte di ciò che si apprezza in diretta. Il Business Forum al Palazzo dei Congressi (nella foto) di Firenze nasce da un laboratorio d’idee che ho condotto alcuni giorni fa a Milano, con i suoi principali protagonisti a confrontarsi intorno a un tavolo e i post it sui muri della stanza. Il Business Forum è la punta dell’iceberg di una serie significativa di attività didattiche che ruoteranno intorno al tema delle lenti progressive, il cui regista è l’editore di questa testata. L’evento di fine giugno a Firenze si dividerà in due momenti principali: la mattina dedicata al mercato e alla comunicazione, il pomeriggio alla tecnica e alla professione. Questa suddivisione permetterà al partecipante di concentrarsi il più possibile su ciascuno dei due temi che si tengono a braccetto in maniera indissolubile. Senza professionista della progressiva nessun imprenditore sarebbe in grado di vendere. Allo stesso tempo non basta un bravissimo interprete tecnico per sostenere felicemente un’impresa ottica del futuro.
Nella mattinata del 30 giugno parleremo di mercato Italia ed Europa grazie all’intervento di Anfao, subito dopo vedremo un vivace dibattito dell’industria a commentare questi dati e darne un’interpretazione personale. Si passerà poi agli interventi degli specialisti di mercato. Il sottoscritto indicherà le tre chiavi di lettura moderna del business over 40. Un esperto di comunicazione ci darà il quadro della comunicazione pubblicitaria intorno alla lente progressiva sui social e di come la percepisce il pubblico. Un esperto di retail porterà essenziali esempi di distribuzione online e offline dall’estero. Infine, ma non meno rilevante, chiederemo a ciascuna delle aziende partner dell’evento di proporre la propria “leva di Archimede”, per superare la stagnazione del mercato lenti e progressive in particolare. In chiusura di mattinata i responsabili di alcuni dei principali gruppi e catene dibatteranno sul loro futuro e sviluppo prospettato. Dopo il pranzo si passerà alla tecnica. In apertura un ottico e optometrista simbolo della categoria esprimerà il proprio pensiero sul futuro. Da qui si alterneranno due docenti di fama, Silvano Abati e Giancarlo Montani, che stimoleranno la platea a un vero e proprio ripasso del tema presbiopia e progressiva, intervallati da tre filmati girati con la tecnica del real time, relativi ad altrettanti ottici e optometristi di qualità per vederli all’opera nel proprio studio sulle tecniche delle lenti progressive e occupazionali. Infine, stiamo ricercando un caso internazionale di eccellenza che coniughi per l’appunto l’imprenditorialità e la tecnica in maniera vincente. Ma non mancherà la sorpresa finale: un altro esperto della filiera della visione esprimerà il proprio pensiero sul futuro. Vi è piaciuto il backstage della creazione della scaletta del Business Forum? Ad maiora. 
Nicola Di Lernia