Roma: nei centri ottici il Natale “si gira”

Prosegue il viaggio di b2eyes tra le vetrine natalizie in alcune delle più note località italiane. Nelle sfavillanti strade dello shopping, tra via Frattina e via Condotti, la Capitale si è vestita a festa e fra le decorazioni classiche che addobbano le vetrine, fra pacchetti, alberelli e palle variopinte spunta anche un cineproiettore

Nella zona di Castel Sant’Angelo, in piazza Cavour, proprio davanti all’enorme Palazzo di Giustizia, c’è l’Ottica Cavour, caratterizzata da un ritratto di Camillo Benso sul pavimento all’ingresso, tra le vetrine ornate da stilizzati alberelli e palle rosse e argentee. Fra i modelli dei più noti brand, da Oliver Peoples a Gucci a Ray-Ban, spiccano quelli di Hally & Son su espositori con naso e baffi o naso e labbra rosso fuoco. Nella vicina Ottica Vittoria, nell’omonima via, il richiamo alle feste è rappresentato da due vetrinette laterali con pacchi regalo su fondo rosso. Varietà anche nei negozi di via Nazionale. Partendo da piazza della Repubblica, per molti piazza dell’Esedra, proprio sotto il colonnato, di fronte alla Terme di Diocleziano, l’Ottica Vasari festeggia in uno dei suoi sei punti vendita con eleganti pini all’esterno e festoni all’interno. In una sobria vetrinetta qualche palla d’argento e un vecchio cineproiettore, pezzo forte dei Natali in famiglia (nella foto). Solo una vetrofania con pacchetti in uno degli undici punti vendita Salmoiraghi & Viganò a Roma, al 68 di via Nazionale, di fronte al Teatro Eliseo. Vale un blitz, e non soltanto in periodo natalizio, il principale dei sei negozi Optariston sempre in via Nazionale al 246, a poche centinaia di metri dal Palazzo delle Esposizioni. Un’entrata a metà fra l’ingresso di un cinema e la hall di un hotel, per l’occasione adornata di euforbie o stelle di Natale, con una serie di vetrine a tema. Il mocassino “gommino” in quella dedicata all’eyewear di Tod’s, un’immagine del Cervino per gli occhiali da sci di Oakley, pochette e gioielli per modelli femminili e fashion. L’interno è un grande salone con colonne, stucchi, una fontana di pietra, sedie Ottocento e naturalmente espositori.
(Luisa Espanet)