Rosenthal: chi era il padre delle sclerali gas permeabili

Durante il congresso internazionale AILeS del giugno scorso a Roma, è stato tributato un commosso ricordo da parte di Ken Pullum e Donald Ezekiel all’oftalmologo canadese, morto il 3 marzo a Boston, negli Usa, all’età di 84 anni

Nato a Montreal, in Canada, prima di scegliere medicina Perry Rosenthal, incoraggiato dalla madre, aveva considerato una carriera come pianista: la sua strada però l’ha portato non a un futuro da artista ma verso grandi realizzazioni nel campo della contattologia. Ad appena 26 anni, nel 1960, ha creato la clinica di lenti a contatto presso l’ospedale Massachusetts Eye and Ear Infirmary di Boston. Una decina d’anni più tardi, nel 1971, ha fondato la Polymer Technology Corporation, che ha permesso di sviluppare i prodotti Boston Lens, tra cui i polimeri per lenti rigide gas permeabili, successivamente acquistata dalla Bausch + Lomb. Nel 1983, in seguito alla pubblicazione di uno studio di Donald Ezekiel (a destra, nella foto di Enzo Spoto, insieme a Ken Pullum, durante il congresso 2018 di AILeS, proprio in occasione del ricordo di Rosenthal) in cui veniva descritta per la prima volta l’applicazione di lenti sclerali gas permeabili in 43 casi, Rosenthal si è recato in Australia per fargli visita e confrontarsi con lui. Nel 1986 gli è stato inviato un paziente che aveva subito trauma con un esito di un grande stafiloma anteriore e 8 diottrie di astigmatismo: un caso in cui l’elevata irregolarità corneale non permetteva un’adeguata stabilità a una lente a contatto rigida corneale. Rosenthal, ricordando il lavoro pionieristico di Ezekiel sulle lenti sclerali gas permeabili con foro di ventilazione, ha deciso di applicare una sclerale, ma la notevole irregolarità corneale rendeva impossibile la prevenzione di formazione di bolle d’aria nell’area pupillare. Così ha applicato per la prima volta una lente sclerale gas permeabile senza foro di ventilazione, guadagnandosi l’appellativo di “padre delle lenti sclerali gas permeabili”. In seguito ha rivolto la sua attività anche al sociale. Nel 1992 ha, infatti, creato l’ente no profit Boston Foundation for Sight, per fornire le lenti sclerali a tutti coloro che ne avevano bisogno, indipendentemente dalla loro disponibilità di spesa, mentre nel 2013 ha fondato la Boston EyePain Foundation senza scopo di lucro, a Chestnut Hill, nel Massachusetts. (con la collaborazione di Daddi Fadel)