Expo Ottica Sud 2018: sarà l’edizione del salto di qualità?

L’appuntamento organizzato da Asso Fiere Sicilia si svolgerà da sabato 10 sino a lunedì 12 novembre in una nuova location, il polo espositivo situato nel cuore di Catania. Gli organizzatori auspicano una crescita del numero dei visitatori, a fronte di espositori già molto fidelizzati

La formula con cui si appresta a partire la quinta edizione del salone etneo, fatta di parte espositiva e momenti dedicati a workshop e convegni organizzati dalle aziende espositrici, oltre che dalla Federottica nazionale e provinciale, è in sostanza la stessa degli anni passati, ma presenta alcune novità. In primis la location, che dal Centro Fieristico Etnapolis si trasferisce nel cuore di Catania. «Gli spazi che utilizzavamo sino all’anno scorso non sono stati più concessi ad alcuna manifestazione fieristica, così abbiamo scelto Le Ciminiere (nella foto): un’area ampia, molto conosciuta, che ospita diverse manifestazioni, ben servita non solo quanto a ricettività ma anche dai mezzi di trasporto pubblico, poiché è molto vicina alla stazione centrale e all’accesso alla metropolitana e collegata al porto e all’aeroporto – spiega a b2eyes TODAY Massimo Pennisi, responsabile marketing di Asso Fiere Sicilia, la società organizzatrice dell’evento campionario - Expo Ottica Sud 2018 occuperà un padiglione di circa 3.500 metri quadrati lordi, non suddiviso al suo interno in aree tematiche: la manifestazione è come sempre un contenitore di tutti i settori merceologici, ma in futuro potremmo arrivare a questa ripartizione». Altra novità di quest’anno saranno gli orari di apertura del salone, che “rinuncia” al sabato mattina per una ottimizzazione dei tempi. «Abbiamo valutato che aveva un’affluenza mediocre, perché l’ottico, che in molti casi gestisce il proprio punto vendita personalmente, è impegnato al lavoro: abbiamo perciò deciso di aprire alle 14 e rendere più produttive quelle ore riservandole all’espositore, che così potrà giungere in fiera anche il giorno stesso per finalizzare lo stand».
Oltre una settantina, tra aziende e marchi, le realtà in mostra a Expo Ottica Sud, la maggior parte delle quali in continuità con la precedente edizione. «Gli spazi si sono completati anzitempo quest’anno con moltissime conferme, circa il 90%, e qualche nuova presenza - afferma Pennisi - Il fatto che gli espositori riconfermino di anno in anno significa che hanno trovato un senso, all’interno delle proprie strategie commerciali, in questa loro partecipazione». Quanto all’affluenza di visitatori, che nel 2017 erano stati circa 1.400, in linea con la precedente edizione, Pennisi auspica una crescita. «È una soglia che vorrei sentire diversa: il bacino di potenziali utenti, soprattutto da Sicilia e Calabria, è maggiore – afferma il manager siciliano - Giunti alla quinta edizione, la manifestazione è nota e conosciuta, ma ancora non è sedimentata la sua continuità, in un’area dove questo tipo di iniziative nascono e si esauriscono talvolta in tempi abbastanza brevi».
N.T.