Zeiss, 2500 partecipanti all’Academy

La formazione di prodotto, i workshop tecnici e il filone relativo a comunicazione e vendite sono i tre ambiti su cui si è focalizzata l’ottava edizione dell’offerta formativa dell’azienda. E per il 2019 sono in arrivo anche corsi su come difendere la redditività del centro ottico e sul controllo di gestione

Quasi 2.500 partecipanti, con un incremento del 27% rispetto all’anno precedente, in rappresentanza di 806 clienti unici, 42 corsi residenziali svolti in tutta Italia in modo capillare e 47 webinar: sono i numeri con cui si è nei mesi scorsi conclusa l’ottava edizione della Zeiss Academy, molto apprezzata anche da un punto di vista qualitativo. «Come emerso dai questionari che invitiamo sempre a compilare al termine degli incontri (nella foto, una fase dei lavori), in una scala da 1 a 10 il livello di soddisfazione per l’organizzazione degli eventi è stato pari a 9,1, mentre per quel che riguarda gli aspetti legati ai contenuti, la chiarezza espositiva, il livello di approfondimento, il valore aggiunto e il supporto didattico, la valutazione oscilla tra 8,9 e 9,4 - spiegano a b2eyes TODAY da Carl Zeiss Vision Italia - La totalità dei partecipanti ai webinar ha poi apprezzato questa modalità formativa, infatti è cresciuta la percentuale di coloro che vi si avvicinano, pur senza abbandonare i corsi residenziali, avvalendosi della formula mista».
Diversi i corsi offerti per la prima volta nel 2018: dalle sessioni dedicate alle grandi novità Zeiss introdotte, ossia le lenti con tecnologia UVProtect e VisuFit 1000, ai corsi Sinergie Correttive, con focus su quanto possa essere positivo, dal punto di vista del business, lavorare sinergicamente con i consumatori sia con le lenti oftalmiche sia con le lenti a contatto, e Mkh Fast, sulla refrazione soggettiva.
Novità sono in serbo anche per la nona edizione della Academy, avviata a ottobre, che nei primi mesi prosegue con i webinar e andando a copertura territoriale con alcuni corsi residenziali, già presenti nell’offerta precedente. «I due temi su cui ci focalizzeremo nel 2019 saranno, innanzitutto, la protezione UV, per offrire nuove angolazioni e spunti di riflessione diversi rispetto a quelli proposti nel 2018 - aggiungono dall’azienda di Castiglione Olona - In secondo luogo, alla luce del mercato attuale, sempre più concentrato e competitivo, proporremo ai nostri partner dei corsi su come difendere la redditività del centro ottico, ma anche sul controllo di gestione», il cui punto di forza è la relatrice, Anna Gatti, «che segue diverse imprese ottiche sul territorio italiano e quindi sa bene quali ne siano problemi, opportunità e aree critiche», precisano in Carl Zeiss Vision Italia.
N.T.